Che Tempo Che Fa consiglia Aquarius e Florence


Clara, sessantenne ex critico musicale, è nata da una famiglia borghese di Recife, in Brasile. Vive in un palazzo molto particolare, l’Aquarius, costruito negli anni 40 sull’esclusivo lungomare di Avenida Boa Viagem. Un importante imprenditore ha acquistato tutti gli appartamenti del palazzo ma lei si rifiuta di vendere il suo. Inizia così una guerra fredda tra Clara e la società immobiliare che la tormenta di continuo.


Nel 1944 l’ereditiera Florence Foster Jenkins è tra le protagoniste dei salotti dell’alta società newyorchese. Mecenate generosa, appassionata di musica classica, Florence, con l’aiuto del marito e manager, l’inglese St. Clair Bayfield, intrattiene l’élite cittadina con incredibili performance canore, di cui lei è ovviamente la star. Quando canta, quella che sente nella sua testa come una voce meravigliosa, è per chiunque l’ascolti orribilmente ridicola. Protetta dal marito, Florence non verrà mai a conoscenza di questa verità. Solo quando Florence deciderà di esibirsi in pubblico in un concerto alla Carnegie Hall, senza invitati controllati, St. Clair capirà di trovarsi di fronte alla più grande sfida della sua vita.

Layout 1La fantasia dell’infanzia, la presenza semidivina degli adulti, l’amore e la sua promessa di sconfiggere per sempre la solitudine, la capacità delle speranze di trasformare il futuro in realtà: questa raccolta di racconti è la cronaca delle loro sconfitte. Perché se da un lato c’è la vita che vorremmo vivere, dall’altra c’è, inesorabile, la vita com’è. Ci si può ripetere, come un mantra, che se anche fuori fa freddo noi siamo i re della neve, oppure si può pregare. Intanto fuori la neve continua a cadere. Angelo Filograsso ci confessa la verità fredda delle cose, senza addolcirla, con uno stile che scava nelle e tra le parole, isolandole come piccole sculture di ghiaccio, trasparenti, dove il lettore, a suo rischio e pericolo, si può specchiare.

Lascia una risposta