In prima linea, donne fotoreporter in luoghi di guerra in mostra a Torino

The mother of one of the young boys killed by the Army in Port Said reacts to In the parking lot outside the Police Academy, the crowd initially exploded with cries of joy and praying at news of Mr. Mubarak’s life sentence. MAYSUN

Palazzo Madama di Torino presenta, dal 7 ottobre al 13 novembre 2016, In prima linea. Donne fotoreporter in luoghi di guerra. Una mostra costituita da 70 immagini scattate da 14 giovani donne fotoreporter che lavorano per le maggiori testate internazionali e che provengono da diverse nazioni: Italia, Egitto, Usa, Croazia, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Spagna.

Ph Andreja Restek, refugee

Nella mostra ciascuna delle fotografe presenta 5 foto emblematiche del proprio lavoro e della propria capacità di catturare non solo un’azione, ma anche un’emozione, testimoniando e denunciando con le immagini le violenze perpetrate sui popoli e le persone più deboli e indifese.

Syria, ph © Andreja Restek

Le 70 fotografie in mostra sono emblematiche nella durezza dei loro contenuti. A colori e in bianco e nero, scattate con macchine digitali o ancora con la pellicola, quasi a testimoniare senza filtri ciò che accade davanti all’obiettivo, le immagini reportage sono esse stesse “articoli” scritti con la fotocamera che non hanno bisogno di parole, se non una sintetica didascalia che precisa il dove e il quando, per raccontare “la” storia.  Maggiori informazioni le trovate sul sito della mostra, www.palazzomadamatorino.it.

Lascia una risposta