giugno – i consigli della redazione

libri

pontecorvo Ivelise Perniola, Gillo Pontecorvo o del cinema necessario, ETS. Dagli esordi sino all’impegno degli ultimi anni: per Pontecorvo il cinema è una necessità e non un’industria vincolata ad uscite cadenzate e a produzioni di impatto commerciale; autore dunque molto attuale per la sua presa sul mondo, per la prospettiva storica e internazionalista e per l’impatto sulla lettura politica di determinati snodi della storia del Novecento (dalla Shoah ai movimenti terroristici ed eversivi).
L0 Silvia Bonucci, Emisferi, Fandango. Nel corpo il 2 è il numero della completezza: due le mani, due i piedi, due le dita, due gli occhi, due le orecchie, due i cervelli: un romanzo lieve, candido, sui rovesci della vita, che celebra il potere dei legami, che danno forza anche quando qualcosa di invisibile ci attraversa e ci porta via. A un anno dalla prematura scomparsa di Silvia Bonucci, Fandango Libri presenta il libro postumo il 27 maggio alle 18 alla Casa delle Letterature di Roma
L1 Murakami Haruki, Vento e flipper, Einaudi. Un giorno, a ventinove anni, Murakami Haruki era allo stadio a guardare una partita di baseball quando, osservando la traiettoria della palla finire nel guantone di un giocatore, ha come un’illuminazione: lui, un giorno, diventerà uno scrittore. Tornato a casa, sul tavolo della cucina inizia a scrivere un romanzo e poi un altro ancora, nei ritagli di tempo mentre gestisce il suo jazz bar a Tokyo…
L2 Patti Smith, M Train, Bompiani. Un viaggio in diciotto stazioni a bordo del treno della mente di un’artista leggendaria: “M Train” parte dal Café ‘Ino, il minuscolo caffè del Greenwich Village dove ogni mattina Patti Smith ordina una tazza di caffè nero, pane integrale tostato e un piattino di olio d’oliva. Un viaggio insieme reale e onirico cui si intrecciano le riflessioni sul mestiere dell’artista e sulla creazione artistica, e le fotografie scattate con l’inseparabile Polaroid.
L4 Smash, 15 racconti di tennis, La nave di Teseo. Da Nabokov a Foster Wallace, generazioni di scrittori hanno collaborato a costruire l’immaginario di uno sport unico, elegante e popolare al tempo stesso. Oggi Sandro Veronesi, Valeria Parrella, Edoardo Nesi, Leonardo Colombati, Marco Missiroli, Carmen Llera Moravia, Enrico Ghezzi, Matteo Garrone, Giorgio Falco, Mauro Covacich, Matteo Codignola, Guido Brera, Mario Andreose, Elena Stancanelli, Sergio Perroni sono i quindici grandi interpreti di una partita aperta e sorprendente
L3 Emmanuel Carrère, A Calais, Adelphi. «Quello che mi interessa è poter scrivere un reportage esattamente nello stesso modo in cui scriverei un libro». Dalle pagine di un quotidiano alle pagine di un libro: è questo il lungo reportage dedicato agli abitanti di Calais, già una delle zone più povere della France, e al loro atteggiamento nei confronti dei migranti.

teatro

gifuni Un certo Julio con Fabrizio Gifuni
Omaggio a Julio Cortázar (e Roberto Bolaño). Fabrizio Gifuni continua il suo viaggio di andata e ritorno fra letteratura e teatro, fra corpo e parola.Dopo quelle di Gadda, Pasolini, e Camus,  le voci latino americane di Julio Cortázar e Roberto Bolaño, capaci coi loro racconti di tenere insieme i vivi e i morti con lampi di impareggiabile ironia.
Milano Teatro Franco Parenti 23-24 giugno
bad Bad and breakfast. La casa felice
testo e regia Rosario Lisma con Marco Balbi, Anna Della Rosa, Rosario Lisma, Andrea Narsi, scene e costumi Guido Buganza, musiche Gipo. Tra commedia uumoristica e noir surreale. Prima nazionale
Milano, Teatro Franco Parenti, dal 26 maggio al 16 giugno
 mauriziomicheli Uomo solo in fila
di e con Maurizio Micheli, regia di Luca Sandri
Protagonista è l’attesa, non certo quella metafisica di Beckett, ma quella dell’assurdo quotidiano, che Micheli tratta con la sua ben nota e sofisticata ironia che rende il personaggio vittima, oltre che consapevole del senso o non senso della vita
Milano Teatro Franco Parenti 15 e 16 giugno
 ultimo PPP Ultimo inventario prima di liquidazione
di ricci/forte, regia Stefano Ricci con Capucine Ferry, Emilie Flamant, Anna Gualdo, Liliana Laera, Giuseppe Sartori, Catarina Vieira. Produzione CSS Teatro stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia in coproduzione con Festival delle Colline Torinesi
Roma, Teatro Argentina 14-16 giugno

mostre

 parcolambro I giorni del Parco Lambro. Continuous days, Milano 29/5/1975 – 26/6/1976
Dopo quarant’anni vengono presentate per la prima volta al pubblico in versione integrale le fotografie del reporter Dino Fracchia scattate durante le ultime due edizioni del festival del proletariato giovanile (1975 e 1976): 13 rullini inediti, per un totale di quasi 250 immagini.
Milano, Forma Meravigli, 24 giugno-8 settembre
 currin John Currin
Prima mostra personale in uno spazio pubblico italiano del pittore statunitense, sofisticato per tecnica e cultura visiva, conosciuto e apprezzato per ritratti elegantissimi e scene anche lascive interpretate con un ironico, impudico realismo
Firenze, Museo Bardini, 13 giugno-2 ottobre
 biennale XV Biennale internazionale di Architettura
Ospitata ai Giardini e all’Arsenale, la rassegna curata da Alejandro Aravena (Santiago del Cile, 1967), conta 88 partecipanti provenienti da 37 paesi oltre a 63 partecipazioni nazionali.
Venezia, 28 maggio – 17 novembre
 CBA-Installation-02 Time space existence
Evento collaterale della Mostra internazionale di Architettura a cui sono stati chiamati ad esporre un gruppo internazionale di architetti che si confrontano con i concetti filosofici di Tempo, Spazio ed Esistenza, documentando le idee e gli attuali sviluppi dell’architettura contemporanea.
Venezia, Palazzo Bembo, 28 maggio-27 novembre
 isgrò Omaggio a Emilio Isgrò
Grande antologica contemporaneamente allestita in più sedi, a cura di Marco Bazzini: a Palazzo Reale una selezione con oltre 200 opere lavori storici tra opere cancellate, dipinti e installazioni; alle Gallerie d’Italia il celebre dipinto di Hayez cancellato in bianco e alla Casa del Manzoni ‘I promessi sposi cancellati per venticinque lettori e dieci appestati’
Milano 29 giugno-5 settembre
vedova Emilio Vedova Disegni
Nel decennale della scomparsa riapre il Magazzino del Sale restaurato da Renzo Piano con la mostra che espone, a cura di Germano Celant e Fabrizio Gazzarri, una vasta selezione di opere su carta realizzate da Vedova dai primi esordi nel 1935 fino al 2005
Venezia, Magazzino del Sale, dal 29 maggio
 cattedrale-vegetale Cattedrale Vegetale
Progetto a cura di Giuliano Mauri a cura di Francesca Regorda: sono iniziati i lavori di costruzione della Cattedrale Vegetale, l’opera-testamento dell’artista di Art in Nature scomparso nel 2009, visibile fino a settembre nell’area “Ex Sicc”
Lodi, riva sinistra del fiume Adda, maggio-settembre
 madre Mimmo Jodice Attesa. 1960-2016
La più ampia mostra retrospettiva mai dedicata alla ricerca artistica di uno degli indiscussi maestri della fotografia contemporanea con più di cento opere dalle seminali sperimentazioni sul linguaggio fotografico degli anni Sessanta e Settanta fino ad una nuova serie (Attese, 2015) realizzata in occasione di questo progetto retrospettivo.
Napoli, Madre, 24 giugno-24 ottobre

cinema

la-grande-bellezza La grande bellezza in versione integrale, con 30 minuti di scene inedite
solo al cinema dal 27 al 29 giugno
elenco sale a questo link
viedelcinema Le vie del cinema. Cannes e dintorni. Omaggio a Ermanno Olmi
Sette giorni di programmazione per una ricca selezione dei film presentati all’ultimo Festival Internazionale di Cannes e alla Quinzaine des Réalisateurs oltre che titoli dal Torino Film Festival, dal Bergamo Film Meeting, dal Far East Film Festival. Come da tradizione, i film verranno proposti in lingua originale con sottotitoli italiani. Milano 14-20 giugno

dischi

d1 Teho Teardo, Blixa Bargeld
Nerissimo
Specula Records
listen
d2 Brian Eno
The Ship
Beat Records
listen
d3 Hélène Grimaud
Water
Deutsche Grammophon
listen
d4 Laura Gibson
Empire Builder
Barsuk
listen
d5 Gregory Bator
Take me to the alley
Blue Note
listen
d6 Edward Sharpe & the Magnetic Zeros
PersonA
Community Music
listen

 

Lascia una risposta