in mostra a gennaio

images Nicola Nannini. Omaggio a Schiele Dipinti a olio, disegni e tecniche miste su carta, ardesia e tavola di dimensioni medio/grandi per Passaggio a Krumau, una trentina di opere ispirate a quelle rare vedute che Egon Schiele realizzò a cavallo del 1910-1913 e che rappresentano le uniche pitture di paesaggio del suo breve percorso artistico
Bologna, Galleria Forni, 18/1-27/2
saccoccio Jackie Saccoccio. Luce mediterranea Personale dell’artista nata a Rhode Island (NY, 1963) che offre la sua pittura registrata sulla tela e contemporaneamente svelata e cancellata da vigorose pennellate, da sgocciolamenti, da ditate; un rapporto fisico e tattile con la superficie pittorica che suggerisce la forza minacciosa di un’esplosione.
Genova, Museo di Villa Croce, 18/1-4/5
dorfles Gillo Dorfles. Ieri e oggi Artista, docente di estetica, filosofo e critico d’arte estremamente prolifico e innovativo, è testimone diretto della temperie artistica del Novecento: in mostra una selezione dalla tempera grassa all’uovo dei primi anni Trenta, alle tecniche miste su cartoncino (pennarello, acrilico, acquarello), ceramiche e sculture
Milano, Fondazione Marconi, 15/1-22/2
barbieri Mattia Barbieri _ Vedute. The new fragrance Stratificazioni e cancellazioni per le vedute plurisensoriali dell’artista che si ispirano alla pittura paesaggistica del 1700 e alle suggestioni degli anonimi lombardi seicenteschi
Bologna, (galleria +) oltredimore 17/1-14/3
capa Robert Capa in Italia 1943-44 Nel settantesimo anniversario, immagini della vita dei soldati e dei civili, dallo sbarco in Sicilia fino ad Anzio: un racconto fotografico delle tante facce della guerra fin dentro il cuore del conflitto
Firenze, Mnaf, 10/1-23/2
grignani Franco Grignani. Alterazioni ottico mentali Omaggio alla multiforme attività dell’artista – noto per la creazione nel 1964 del marchio universalmente noto della Pura Lana Vergine – architetto, fotografo, graphic designer, art director e alla sua ricerca sulla percezione visiva, condotta prima coniugando fotogrammi, fotomontaggi, sovrimpressioni e elaborati grafici e quindi intervenendo sull’immagine
Milano Galleria Gruppo credito valtellinese, 22/1-15/3
kandinsky Vassily Kandinsky. La collezione del Centre Pompidou Oltre cento opere dalle prime esperienze in Russia, alla progressiva semplificazione e stilizzazione delle forme; dall’esperienza al Bauhaus di Weimar fino agli anni 30
Milano, Palazzo reale, 17/12-4/5
bard Montserrat. Opere maggiori dell’Abbazia Raccolta delle opere provenienti dal monastero benedettino di Montserrat, in Catalogna, a pochi chilometri da Barcellona. Cento capolavori in sette sezioni dal romanico al barocco, dall’impressionismo all’avanguardia, con omaggi particolari all’arte italiana e alla pittura antica spagnola
Bard (Ao), Forte, 31/1-2/6

177 Risposte a “in mostra a gennaio”

  1. San Lorenzo, Roma, galleria "comese", 12/5-31/5 scrive:

    Gloria Cervigni, Hernàn Chavar, Marco Cingolani. Il sostantivo “Segni”, da cui il titolo della mostra, ci offre la chiave di lettura privilegiata che accomuna le opere degli artisti maceratesi. Segni, sospesi in equilibrio su di una linea che diviene confine tra l’effimero ed il materiale, tra il tangibile e l’intangibile. Segni di una trasformazione, di una metamorfosi incessante, drammatica, a tratti mostruosa. Segni generatori; di cotone, nylon, ferro o china. Essi costruiscono, danno vita alle forme che possono essere piene, vuote e trasparenti allo stesso tempo. Segni attorcigliati, ferrosi o di una gestualità violenta, che denunciano non una struttura fisica, ma uno stato d’animo, un’inquietudine spesso dolorosa che viene con fatica, attraverso le opere, tirata fuori.

  2. Genova, Satura Art Gallery, 5/5 - 19/5 scrive:

    Tracce di soggetto: in mostra opere del genovese Davide Battaglia, ventinovenne pittore iperrealista che tramite giochi di specchi, ombre, sfocature, immagini in movimento, analizza le possibilità di approdo a una scomposizione del dato oggettivo e figurativo. “Gli specchi e l’intimità domestica materializzano o dissolvono le maschere indossate da ciascuno di noi” scrive la curatrice Elena Colombo, “riquadri regolari e giustapposti mostrano la contemporaneità di situazioni, lasciando allo spettatore il compito di immaginare la vicenda. Le diverse angolazioni si sommano restituendo ai personaggi la loro fisica tridimensionalità, i protagonisti si sfiorano senza mai toccarsi. Qualsiasi relazione è filtrata, costantemente mediata dalla tecnologia con i suoi mille schermi ingannevoli”.

  3. Palermo, Centro d'Arte Piana dei Colli, 19/5 scrive:

    In occasione della Notte dei Musei il Centro d’Arte Piana dei Colli resterà eccezionalmente aperto dalle 21 alle 24, sarà possibile visitare la mostra The Estate of Anonymous e assistere ai frammenti dello spettacolo della Compagnia Tri Motra …Opere ed Omissioni

  4. Ortigia (Siracusa), 12-27 maggio scrive:

    Artes Magnae in Urbe Syracusas presso Ortigia (Siracusa) dal 12 al 27 maggio. Marilena Zappalà è presente con tre sue opere dai colori vibranti che ricordano la sua Sicilia e dalle mutevoli forme che valorizzano i numerosi giochi di linee e luce.

  5. Villa Pomini, Castellanza (Va) 12/5-3/6 scrive:

    1° Digigraphie Photo Festival dedicato alla stampa digitale fine art dal 12 maggio al 3 giugno 2012 a Villa Pomini, Castellanza (Va). Le mostre: Viaggio in Italia di Maurizio Galimberti, Albini di Silvia Amodio, Black Not White di Antonio Manta, Gli anni di Epoca di Giorgio Lotti. Orari di visita della mostre: venerdì e sabato 15/19 – domenica 10/12 – 15/19 – Ingresso libero. L’iniziativa è organizzata dall’Archivio Fotografico Italiano e intende proporre in Italia un evento dedicato alla stampa digitale fine art, offrendo uno stimolante percorso di conoscenza, confronto ed esperienza, attraverso diverse mostre stampate con tecnologia Epson Digigraphie, di autori affermati ed emergenti, unitamente ad una serie di eventi ed incontri.

  6. REGGIO EMILIA, ToArt gallery, 26/05 - 21/09 scrive:

    Tiziana Pannunzio, fotografa con origini molisane e romane ma milanese di adozione, inaugura la sua mostra personale. La sua è una fotografia realistica, fatta di scatti rubati alla vita quotidiana, senza pre-costruzioni o montature. Origines, così si chiama l’evento, rimanda alle origini della sua famiglia di Agnone, un caratteristico paese del Molise, un mix di arte e natura affascinante, che porta sempre nel cuore. Perché lei? Semplicemente perché è vera e guardando le foto si impara a conoscere la sua persona: tutto ciò che scatta la rappresenta, la sua fotografia è viva! toweb, via Brigata Reggio, 28 RE 0522-1725419

  7. Milano, Boscolo Esedra, giugno-luglio scrive:

    Antonio Syxty- Money transfer #3. Mostra d’arte realizzata grazie alla partnership con la galleria Bagmilano: le opere restano esposte da maggio fino al periodo estivo e ai collezionisti è riservata la possibilità di richiedere la personalizzazione dell’opera stessa: la carta di credito recherà il nome del proprietario e verranno forniti i codici personali che ne costituiranno l’autentica. Boscolo Exedra Milano, Arlecchino Lounge, corso Matteotti 4, Tel 331 6887180 w ww.bagmilano.com

  8. Venezia, Centro Espositivo Sloveno A plus A, 5-10/6 scrive:

    No Title Gallery presenta la sua prima mostra collettiva “I” Curato dagli ideatori del progetto, Francesco Liggieri e Elena Picchiolutto, il percorso espositivo esplorerà lʼindividualità in ogni sua forma attraverso le opere degli otto artisti proposti da No Title Gallery: 108, Massimiliano Boschini, Marco Cecotto, Roberta Feoli, Gianmaria Giannetti, Lorella Paleni, Gianluca Sanvido, Giulio Vesprini. Prendendo lʼIo come fonte generatrice dellʼoperare artistico è stato possibile accostare opere tecnicamente molto diverse, secondo un principio che non le pone in contrasto tra loro: esse riescono a superare le proprie specificità e stabiliscono profonde connessioni reciproche. Centro Espositivo Sloveno A plus A di Venezia, dal 5 al 10 giugno 2012.

  9. Torino 8 - 28 luglio 2012 scrive:

    Un giorno da regina – Vita da Drag Queen” di Marco Donatiello – Torino 8 – 28 luglio 2012 La mostra fotografica di Marco Donatiello, torna al Caffè Basaglia, dopo essere stata esposta in tre edizioni in giro per l’Italia. L’inaugurazione sarà domenica 8 luglio 2012 alle ore 21.00, presso il Caffè Basaglia di Via Mantova, 34 a Torino, con la presenza dell’autore e l’intrattenimento del Gruppo Drag “Les Artistes”. La mostra rimane in esposizione dall’8 al 28 luglio 2012.

  10. Venezia, A PLUS A Centro Espositivo Sloveno, 13 giugno scrive:

    Inaugura mercoledì 13 giugno alle ore 19 la collettiva INTOUCH what is a contact? prima parte di un nuovo progetto curatoriale nato dalla collaborazione tra A plus A Centro Espositivo Sloveno e l’Università di Belle Arti di Amburgo con lo scopo di collegare le scene artistiche delle due città. La mostra è a cura di Lennart Münchenhagen dell’Università di Belle Arti di Amburgo e di Martin Romeo, autore del Toolkit Festival di Venezia. Gli artisti tedeschi Jennifer Bennett, Jonas Brandt, Simon Hehemann, Gitte Jabs, Anik Lazar, Lennart Münchenhagen, Nicolas Osorno e Anna Steinert presenteranno l’opera A virulent spectacle, basata sui concetti di interdisciplinarietà delle arti e di interattività col visitatore.

  11. Milano Galleria Atelier Chagall, 14 giugno scrive:

    S’inaugura giovedì 14 giugno, dalle ore 16 alle ore 20 presso l’Atelier Chagall di Milano, Alzaia Naviglio Grande 4, la mostra collettiva intitolata Geometrie dell’anima In mostra opere degli artisti: Camilla Alessi, Marco Bellomi, Marco Cressotti, Roberto Fruggeri, Bruno De Santi, Patrizia Murazzano, Guido Oggioni, Beatrice Palazzetti, Lucio Pedotti, Maria Luisa Ritorno, Alessandro Rossi, Salvatore Starace, Fabrizio Trotta. La mostra proseguirà fino al 26 giugno 2012. Ingresso libero.

  12. Venezia, A plus A Centro Espositivo Sloveno, 20 giugno scrive:

    Mercoledì 20 giugno alle ore 19 presso A plus A Centro Espositivo Sloveno di Venezia la fotografa americana Amanda Marsalis presenterà il suo libro d’artista Reproduction pubblicato dalla casa editrice indipendente veneziana Automatic Books. L’evento sarà anche l’occasione di vedere esposte in laguna alcune delle sue splendide fotografie che rimarranno in mostra fino al 22 giugno. Automatic Books si occuperà anche dell’allestimento che seguirà un preciso progetto curatoriale. Dopo il libro dell’artista berlinese Ignacio Uriarte Six Hundred Fifty, pubblicato da Automatic Books e presentato presso A plus A Centro Espositivo Sloveno a maggio scorso, è la volta della fotografa californiana Amanda Marsalis, le cui polaroid sono state riprodotte in un libro di 102 pagine di foto e fiori.

  13. Centro Culturale Candiani - Mestre (Ve) - 8-30/9 scrive:

    EX – il fascino dell’abbandono fotografie di Alessandro Scarpa e Carlo Albertini. Negli scatti di Ex vedrete luoghi che credevate irraggiungibili: le esplorazioni urbane di Alessandro Scarpa e Carlo Albertini hanno strappato all’oblio fabbriche deserte, capannoni dismessi, edifici abbandonati, e li hanno riconsegnati al presente.
    Dimenticate però il grigiore, la tetraggine, la ruggine stantia: nelle fotografie di Ex vedrete la bellezza sorgere dalla desolazione. Una bellezza vitale, potente, rigogliosa, che si esprime in esplosioni di colore, sprazzi di luce, geometrie perfette, istanti irripetibili. Qui si celebra l’anima di ciò che a torto viene detto inanimato. 8-30 settembre 2012, Centro Culturale Candiani – Mestre (Ve), w ww.mostraex.it

  14. Bassano del Grappa - 30agosto-2settembre 2012 scrive:

    No Title Gallery presenta la mostra collettiva Passengers nell’ambito di Infart VI, il festival di urban art più atteso dell’anno, dal 30 agosto al 2 settembre 2012, presso la CSC San Bonaventura di Bassano del Grappa (VI), a cura di Francesco Liggieri. Passengers è un esperimento di condivisione e incontro tra arte e osservatore. Quanto il pubblico nel fruire un’opera interagisce con essa, rendendola viva, durante un evento artistico? Questa è la domanda a cui gli artisti cercano di rispondere attraverso suoni, immagini e installazioni che coinvolgono il visitatore dell’esposizione. Artisti: Marco Cecotto, Marco Ciligot, Roberta Feoli, Gastrovisione, Kindergarten, Christian Palazzo e Andrea Valle. Guest: Son Ensemble

  15. Caldogno (VI), Galleria Bunker, 1-30 settembre scrive:

    K/R/S-Kunstrasse/ Rue des Arts/Strada dell’arte, collettiva internazionale d’arte contemporanea. Dopo le tappe tedesca e francese, la collettiva internazionale d’arte contemporanea approda in Italia. Per tutto il mese di settembre la mostra è ospitata presso i suggestivi spazi della Galleria Bunker (C4) di Caldogno (VI) in via Zanella 3. Uno zoom sullo stato dell’arte contemporanea di distretti lontani dai fari dei grandi centri artistici internazionali. Tre nazioni, cinquanta artisti, 1895 km percorsi, sei mesi di esposizione: K/R/S è anche questo. 1-30 settembre 2012 orari ven: 16-19, sab e dom 10-12 e 16-19, inaugurazione sabato 1 settembre ore 18.00

  16. Ecomuseo del Vanoi di Canal san Bovo (TN) fino al 9/9 scrive:

    Fino al 9 settembre 2012 presso la sala espositiva dell’Ecomuseo del Vanoi di Canal san Bovo (Trento) tutti i giorni dalle 9 alle 12, la mostra fotografica di Giancarlo Rado L’ULTIMA VALLE: storie e volti del Vanoi. La mostra è organizzata dall’Ecomuseo del Vanoi, con il contributo della provincia di Trento, del Comune di Canal San Bovo e dell’Ente Parco di Paneveggio e Pale di San Martino. Nei 40 ritratti esposti, l’autore disegna una mappa di caratteri ed attività umane di chi vive ed opera lungo la valle del Vanoi, il torrente sulle cui acque veniva anticamente transitato il legname delle foreste trentine della val di Fiemme fino alla laguna veneta.

  17. Napoli, Cappella Regis Pacis, 15/9 scrive:

    15 settembre 2012, ore 18 – Cappella Regis Pacis, Via Posillipo 176 Napoli. Il roveto ardente, un’immagine di Dio, una scultura di Gerardo Lacatena per Medjugorje. Il noma di Dio è Javhé (colui che è). È il nome dato da Lui stesso a Mosé manifestandosi nel roveto ardente, ed è su questa immagine che l’artista ha lavorato per realizzare una raffigurazione scultorea di Dio, oggetto della commissione affidatagli. Tema difficile nella scultura, soprattutto volendo evitare iconografie consunte. “…chiudendo gli occhi ho visto un roveto secolare bruciare senza consumarsi e, in esso, le lettere JAVHE’ come parola che diviene materia, con un fiammeggiare di foglie, ognuna di fiamma avvolta, creavano e non creavano un viso. Un viso giovane e potente. Il volto di Dio?” Gerardo Lacatena

  18. Milano, Le Trottoir, fino al 30/9 scrive:

    Martina Chlubnovà 40 anni, nata in Repubblica Ceca, laureata in architettura, ha frequentato l’Accademia di Brera con diploma in pittura e specializz in incisione, ottenendo diversi premi in Italia e all’estero. Dello scorso inverno, patrocinata dal Comune di Milano, Urban Style, produzione del penultimo periodo, con opere su supporti di scarto urbano, al Seicentro e alla Little Art Gallery. Ora in mostra dipinti su tela a olio e acrilico nella retrospettiva a Le Trottoir, piazza 24 Maggio 1 Milano fino al 30 settembre. Un allestimento permanente è a La Nicchia dei Sapori, Via D Crespi 14 Milano

  19. Milano, dall'8 settembre scrive:

    Matter and Soul 2” (Atelier Chagall) e “Senza mezze misure” (Galleria Zamenhof). L’Atelier Chagall e la Galleria Zamenhof di Milano riprendono la programmazione dopo la pausa estiva (e dopo il successo delle mostre organizzate in agosto a Venezia a Palazzo Zenobio) con due inaugurazioni in due ore sabato 8 settembre 2012: alle ore 18,30 all’Atelier Chagall, Alzaia Naviglio Grande 4, si inaugura “Matter and Soul 2”; mentre alle 20,30 alla Galleria Zamenhof, via Zamenhof 11, si inaugura “Senza mezze misure”. Entrambe le mostre sono curate da Valentina Carrera e Virgilio Patarini. Opere di Leonardo Balbi, Esa Bianchi, Giorgio Carluccio, Simona Corbetta, Bruno De Santi, Andrea Greco, Roberto Lorenzini, Massimo Meucci, Maurizio Molteni, Lyudmila Vasilieva, Clara Zambotti Luminoso, Stefano Accorsi, Valentina Carrera, Bruno De Santi, Paolo Facchinetti, Luigi Marchesi, Moreno

  20. venezia, Françoise Calcagno Art Studio, dal 9 settembre scrive:

    Heart Beats – Mostra personale di Sandra Zemor …un posto, un tempio di speranza, cerchio bianco infinito: questo è Song from Venezia, il libro d’artista che Sandra Zemor – franco-israeliana, da molti anni impegnata in una profonda indagine spirituale – presenta al Françoise Calcagno Art Studio, assieme alle tavole originali del volume. Nell’esile struttura grafica, percorsa da un testo anch’esso sottile, perfino l’inchiostro ha sostanza mistica, come pesato sul cammino, calibrato nella misura della pagina, apparentemente incidentale. Françoise Calcagno Art Studio, w ww.calcagnoartstudio.com. tel. 041.5246039

  21. Udine, fino al 16 settembre scrive:

    Mostra “IN ESSENZA” , rassegna di Arte Orafa ed Artigianato Artistico “sotto una nuova luce”, organizzata in prossimità e in concomitanza con Friuli Doc.
    Udine – Palazzo Kechler – dall’8 al 16 Settembre 2012.
    L’essenza, per Aristotele , “è ciò per cui una certa cosa è quello che è, e non un’altra cosa”.
    Per scoprire l’essenza della creatività artigianale occorre pertanto scorgere ciò che la differenzia da altri modi di produrre e cogliere la sua sostanza, che non muta al cambiare delle alterne vicende contingenti.

  22. Gravina Pugliese (BA) scrive:

    Collettiva dal titolo PRESENZE ASSENZE sulla Gravina Pugliese (BA). Visite guidate giorno 23 e 30 settembre, prenotazione visite allo: 080 3262593 oppure 339 8748609. Con un’opera dal titolo FEMALE PRESENCE installata all’interno di una grotta, l’opera rappresenta una presenza femminile che con il movimento ed i suoni attrae l’osservatore.

  23. CAPO D'ORLANDO, FINO AL 22/09 scrive:

    I luoghi dell’anima. L’itinerario fotografico proposto da Charley Fazio rappresenta una sorta di “metafora per le suggestioni inconsce che le foto medesime racchiudono, in cui l’autore rappresenta il suo singolare punto di vista, portando alla luce dettagli invisibili a sguardi disattenti. Un modo di proiettare al di fuori la bellezza e l’intensità di momenti rubati ad universi lontani o a quotidiani mondi che passano inosservati nella fretta dell’abitudine. Così ogni luogo fotografato diventa un nuovo posto, dove l’anima sognatrice dell’artista si rifugia per vivere”.
    11 al 22 settembre, Pinacoteca di Capo d’Orlando, orario 9-13, 16

  24. MANTOVA, FINO AL 20/09 scrive:

    FEDERICO BELLOMI (1928-2010): ANTOLOGICA . Conosciuto come frescante, la sua maggiore opera su muro, “Arbor Redemptionis”, copre una superficie di 220 m.q., nella chiesa di Lugagnano, Verona. La presente mostra vuole dare un profilo essenziale e completo della sua vasta produzione: dipinti ad olio, tempere, pastelli su carte tinte, sculture e grafica. Pittore vivace e schietto nella composizione con una materia cromatica impregnata di luminosità. Paesaggi, figure e, in particolare, nudi, di raffinata fattura e impeccabile padronanza tecnica. Un autore tutto da esplorare e contemplare con la concentrazione necessaria. MANTOVA: Galleria Arianna Sartori, via Ippolito Nievo 10, fino al 20 settembre

  25. Monza, Run/Room fino al 31/10 scrive:

    Start Works (quando Star Wars si fa arte)”, omaggio personale dell’artista Stefano Gentile al mondo inventato da Lucas e raccontato nei film ambientati in una galassia lontana, lontana. Con una forte dose di ironia e di dissacrazione, Stefano reinterpreta il mondo dell’arte e i capolavori di Dalì, Warhol, Magritte, filtrandoli attraverso l’universo starwarsiano e viceversa, in un continuo riciclo di ruoli, intrecciando sempre di più la verità storica dell’arte con l’immaginazione e la fantasia. Monza, presso spazio espositivo Run/Room, piazza S. Margherita 6, fino al 31/10

  26. Mantova, Librerie Feltrinelli, dal 13 al 25 ottobre scrive:

    CONTEMPORANEA, personale di Silvia Caimi, artista mantovana. La mostra presenta le ultime opere dell’artista – lavori del 2011 e del 2012 – che propongono grandi tele ad olio ispirate alla figura umana. Non sempre si tratta di figure intere, a volte sono dettagli osservati da vicino o da prospettive particolari, spesso realizzati in monocromia, attraverso un gioco di punti di vista originali e inconsueti. Le forme talvolta si svelano in frammenti coloratissimi di sculture, mani protese, corpi possenti, forme in torsione solo all’apparenza improvvisate. L’artista prende spunto dal passato per mostrarci, attraverso le sue opere, la caducità del tempo, la disillusione. Mantova, Librerie Feltrinelli Corso Umberto I, 56 dal 13 al 25 ottobre 2012.

  27. Milano, Atelier Chagall fino al 18 otobre scrive:

    “PARTICOLARI RIVELATORI” a cura di Virgilio Patarini. In questa mostra si raccolgono pittori e fotografi che presentano lavori in cui dei particolari vanno a suggerire nuove interpretazioni, non solo all’interno del loro lavoro, ma in senso molto lato all’esterno dell’opera, dell’Atelier Chagall che li ospita, verso tutto il nostro mondo. Gli artisti sono: Alessandro Baito, Fiorenzo Bordin, Ivano Boselli, Alberto De Bettin, Enza De Paolis, Giacinto ferrero, Gaia Lanfranchi, Paolo Lo Giudice, Natalia Molchanova, Fabiano Speziari, Fedrica Vairani. Dal 6 al 18 Ottobre 2012

  28. Workshop con Camille Scherrer per Toolkit Festival scrive:

    Martedì 30 Ottobre Toolkit Festival in collaborazione con A plus A Centro Espositivo Sloveno presentano Camille Scherrer, designer di installazioni interattive che ama sperimentare e giocare con l’arte e la tecnologia. Crea un universo personale ispirato ai boschi in cui è cresciuta, fatto di animali, funivie e vecchie cartoline. Laureata nel 2008 alla University of Art and Design di Losanna in ComunicazioneVisiva è stata premiata con Best European Design Diploma (Talent exhibition, Design huis, Eindhoven). I suoi progetti sono stati esposti e recensiti al livello internazionale al MoMA – New-York, Siggraph Japan, San José California Biennal, digital art festival di Seoul. A Centro Espositivo Sloveno,
    San Marco 3073, Venezia.

  29. Mark Jenkins scrive:

    Il viaggio dei sensi attraverso Vienna di Mark Jenkins, Corso Vittorio Emanuele, Milano
    date: 18/10/2012 – 08/11/2012
    Nel centro di Milano, una galleria fotografica illuminata in notturna con 30 immagini di Vienna, dei suoi costumi e delle sue principali attrattive, divisa in cinque differenti categorie corrispondenti ai cinque sensi: ascoltare, vedere, gustare, sentire e odorare. Mark Jenkins, noto per le sue installazioni e le scenografie urbane che lo hanno reso un vero e proprio guru della street art, crea appositamente per l’evento sette differenti installazioni, collegate ad altrettante immagini. Le scene di vita viennese catturano l’attenzione dei passanti e contribuiscono a cambiare la percezione di Vienna, emblema oggi di un luogo in cui l’imprevedibile accade, un mix di classico e di moderno, di arte intramontabile e di street art, una capitale in cui la creatività e l’elemento inaspettato sono molto più presenti di quanto non si pensi.

  30. Roma, Wine Bar A rota libera, Garbatella, 7-23/11 scrive:

    Il mare di Daniela Tombà. Io dipingo il mare e gioco con i colori. Nei primi giorni saranno esposti i quadri dipinti nell’ultimo anno, dal 13 altri sul tema il mondo vegetale, dal 18 quelli nei quali il cielo e le nuvole hanno un ruolo determinante nell’equilibrio del dipinto. Artista presente in mostra 8, 13, 18 e 23 novembre. Roma, Wine Bar A rota libera P.zza G. da Triora 5, Garbatella dal 7/11 al 23/11

  31. Palermo, Centro d'Arte Piana dei Colli, 8-29/11 scrive:

    Trans-Apparence di Jacqueline Guillermain. Pensata per Palermo, Trans-Apparence, presenta nei sei saloni del piano nobile di Villa Alliata Cardillo una serie di installazioni site-specific che giustappongono le trasparenze del vetro, il bianco dello stucco e i disegni mobili delle ombre sulle pareti. In mostra anche una selezione di opere meno recenti che raccontano l’iter creativo dell’artista.
    Centro d’Arte Piana dei Colli di Villa Alliata Cardillo, giovedì 8 novembre ore 18:30 fino a giovedì 29 novembre 2012, dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 19:30

  32. Milano, Galleria Movimento Arte Contemporanea, dal 14 novembre scrive:

    Eterea, mostra personale di Tania Brassesco & Lazlo Passi Norberto, a cura di Carlo Sala, dal 15/11/2012 al 25/01/2013. Eterea quasi volesse descrivere la prima sensazione che colpisce lo spettatore, un senso di evanescenza che pervade tutta la loro ricerca con scenari che trascendono un tempo ed un luogo. In mostra una selezione di opere che vanno dal 2010 ad oggi narrando i due principali filoni della loro ricerca: The Essence of Decadence e Fairy Tales Now entrambe realizzate a partire dalla costruzione delle ambientazioni, creazione del set, luci, abiti, fino allo scatto e alla post-produzione dell’immagine. Inaugurazione mercoledì 14 novembre alle ore 18:30. Galleria Movimento Arte Contemporanea, Corso Magenta 96, Milano

    http://www.movimentoarte.it/mostre.htm

  33. Milano, Galleria Zamenhof, dal 14 novembre scrive:

    Premio Zamenhof Il Segno 2012 dal 14 al 25 novembre 2012. A cura di Virgilio Patarini e Valentina Carrera. La mostra presenta opere degli artisti vincitori e dei segnalati del Premio Il Segno 2012, oltre ad una selezione delle opere più interessanti presentate nella mostra del Premio stesso svoltasi lo scorso ottobre a Palazzo Zenobio, Venezia. Il concorso “Il Segno”, giunto quest’anno alla quarta edizione e divenuto internazionale, ha sempre avuto lo scopo di promuovere artisti contemporanei che si distinguessero per originalità e qualità delle creazioni.

  34. Roma, Cheese and Cheers, dal 16 novembre al 19 dicembre scrive:

    The best is yet to come, mostra fotografica con elaborazioni grafiche di Emiliano Bartolucci. Qualche giorno fa Barak Obama ha vinto, dopo una durissima contesa, la sfida con Mitt Romney ed è stato riconfermato alla più alta carica degli Usa. Partendo dai giorni esaltanti di questa vittoria, abbiamo ritenuto utile ripresentare una raccolta fotografica realizzata da giovani autori americani che hanno seguito la sua campagna elettorale ed avviare, partendo da questa, una riflessione sulle esperienze e sui sogni che la figura di Obama suscita nel mondo. Cheese and Cheers, via Paola Falconieri 47/B dal 16 novembre al 19 dicembre, ingresso gratuito

  35. Le Memorie Dell'Acqua - Ileana Ruggeri scrive:

    Con ‘Memorie dell’acqua‘ Ileana Ruggeri, propone una serie di acquerelli, una memoria fluttuante, fatta di frame che catturano ogni istante. La luce accompagna il tempo, si modifica al passare di esso, lo scandisce e ci ricorda di quanto regoli la nostra esistenza. La luce e l’acqua, elementi naturali fondamentali, principi di vita, interagiscono a vicenda, si modificano si fondono. Questi frame sono come un catalogo di piccole esperienze, tutte diverse tra di esse, ma tutte esistite, passate, parte di una memoria autoindotta, suggerita o vissuta. I frammenti d’acqua dipinti dall’artista, non ci danno riferimenti specifici, non è una memoria soggettiva di chi li dipinge ma è un’immagine di evocazione, è un qualcosa che esiste o che è esistita, che può essere assorbita da chi l’ha già vissuta, una reminiscenza, un soffuso ricordo, che appartiene ad un archivio personale, un’immagine mentale, che appartiene alla nostra memoria. Venezia, A plus A Centro Espositivo Sloveno, 1-10 dicembre 2012

  36. Milano, Galleria Zamenhof, dal 1 dicembre scrive:

    Collettiva tematica a cura di Paola Gatti e Virgilio Patarini intitolata Realtà Parallele con una selezione dei migliori artisti figurativi partecipanti al Premio Il Segno 2012: quadri, fotografie e sculture di Alberto Bernardini, Marco Bonfitto, Fiorenzo Bordin, Daniele Capecchi, Roberto Cardone, Simone De Bernardin, Michele Fattori, Francesco Fornasieri, Stefania Gobbetti, Toshiko Kitatani, Patrizia Lovato, Vilma Maiocco, Franco Maruotti, Eleonora Mazza, Natalia Molchanova, Gabriele Perissinotto, Angelo Petrucci, Alessandro Portunato, Roberto Ricciuti, Imerio Rovelli, Susanna Serri, Giuseppe Volante, Gianfranco Zazzeroni. Galleria Zamenhof, in via Zamenhof 11, Milano, da 1 dicembre

  37. Torino DOCKS DORA 1 dicembre scrive:

    Mostra personale delle opere di MARIO MILANO Un’immagine in bilico tra una figurazione definibile come tale ed una voglia di celarla, astraendola dal suo significato. Questo in pratica lavorando su un disegno abbozzato per poi subito dopo coprirlo con fogli che vengono poi tolti e distruggerlo per mezzo di varie graffiature, utilizzando vari mezzi come spatole, carta vetrata, e bagnando il supporto tanto da arrivare alla prima stesura di colore. In sintesi il mio lavoro prevede, quasi fosse una scultura, una maggiore azione di prelievo della materia che di applicazione della stessa. Via Valprato 68 int. 38 DOCKS DORA Torino

  38. Venezia, A plus A, fino all’11 gennaio 2013 scrive:

    Preludi, mostra personale dell’artista sloveno Rajmund Kocbek, figurativo-astratto, figurativo-mistico, che dipinge da oltre trent’anni ma le sue apparizione pubbliche sono rare. Il suo è un lavoro introspettivo, una pittura intesa come rituale, come gesto intimo, che ritrae corpi e sagome difformi, rarefatti, accennati. La figuratività di Kocbek è suggerita, non parla di persone specifiche, ma dell’individuo come forma, come soggetto materico che fa parte del mondo. I lavori richiamano una certa cultura del disegno a gesso e pastello, come degli schizzi di studio, o di un graffitismo primordiale. L’incompletezza diventa un parte portante dell’opera, il senso del non finito, del misterioso non ancora indagato, la scelta di non definire particolari ma di caricare su pathos, materia e corpo come carne, che si trasforma in carica erotica o come unica parte di noi che rimane dopo la morte dell’anima.
    A plus A Centro Espositivo Sloveno, San Marco 3073, Venezia

  39. Sanremo, Museo Civico Borea d’Olmo, sino a febbraio 13 scrive:

    Città invisibili. Dodici artisti per Italo Calvino. Prosegue la mostra dedicata ai 40 anni della prima edizione del famoso libro di Italo Calvino.
    Promossa dalla Fondazione Mario Novaro, coinvolge 12 artisti di varie tendenze, dalla pittura alla fashion performance, passando per fotografia, istallazione e video. È previsto inoltre un fitto calendario di incontri sui temi del libro e sul suo autore. Gli artisti: Ballestra, Colombara, Di Giusto, Dondero, Forno, Maurici, Menegon, Mesciulam, Sirotti, Sturla, Stuttgard, Wabi. Sino a febbraio 2013, dal martedì al sabato. Info 0184531942, 0105530319

  40. Milano, Atelier Chagall dal 9 al 13 gennaio 2013 scrive:

    Mostra personale del giovane artista bulgaro Alexander Jakhanagiev intitolata “Senza Titolo” e a cura di Valentina Carrera. La mostra presenta la produzione più recente del giovane artista romano d’adozione: una ventina di tele di spiccata matrice informale-gestuale, dai colori violenti e intensi. Dal mercoledì al sabato dalle 15 alle 18, la domenica dalle 11 alle 18. Lunedì e martedì chiuso. Ingresso libero
    Atelier Chagall di Milano, Alzaia Naviglio Grande, 4

  41. Bologna, MuseOrfeo, 20/24 GENNAIO 2013 scrive:

    La mostra Reflection on the move presenta scatti di Andrea Begotti e Massimiliano Boschini con due comuni denominatori: il Movimento e la Riflessione. Riflettere è la parola chiave del percorso creativo, è il punto di partenza per l’artista, il fine per l’osservatore. Il termine inglese Reflection ha un duplice significato: oltre che riflessione intesa come meditazione interiore, indica un fenomeno fisico per cui un’onda cambia di direzione a causa di un impatto con un materiale riflettente. Sotto entrambi i punti di vista le opere esposte vogliono “riflettere” e “far riflettere”. Nella progressione artistica la Riflessione si propaga metaforicamente e realmente attraverso il Movimento, con eleganza astratta nelle opere di Begotti, con misteriose identità in quelle di Boschini.

  42. Bologna Hotel 4 Abitalia fino al 30/5/13 scrive:

    Elvira Laguardia L’anima della tela. Adepta nello sfarzo del tratto minimalista, quasi uno sfregio alla civiltà che vuole l’armonia delle linee perfettamente identiche a se stesse, Elvira Laguardia ci richiama ai campi elisi dell’immaginazione, della nostra primitiva gloria dell’immaginare ciò che il vuoto denso di immagini ancora da scoprire deve ancora donarci… Sensi e fantasie sono l’impasto di gesso e colori che alla fine si rincorrono tra parole in forma nuova, un libro da guardare e non leggere, da farsi scorrere dentro agli occhi come acqua fredda che rinvigorisce la nostra fantasia sopita dalla civiltà preventivamente perfetta. J.B.Karia scrittore, Bologna Hotel 4 Abitalia fino al 30/5/13

  43. Milano, Spazio Espositivo di Palazzo Lombardia, 24/1-22/2 scrive:

    Segno, frammenti di un percorso una rassegna dei momenti pittorici più significativi del percorso di Agostino Ferrari: dalle prime ricerche sul segno alle opere “tridimensionali” della serie Il Teatro Del Segno, dalle “Maternità” agli ultimi lavori del ciclo “Interno-Esterno”. Milano, Spazio Espositivo di Palazzo Lombardia, via Galvani 27, Milano 24 gennaio – 22 febbraio 2013 a cura di Martina Corgnati

  44. MANUELGIACOMETTi scrive:

    In Collaborazione con la città di San Donà di Piave (VE) e il servizio alle politiche culturali e grandi eventi si svolgerà People presso la nuova area espositiva in piazza Indipendenza (adiacente al Giardino Agorà) dal 23 al 31 marzo 2013. People è il mondo, fatto di persone, il mondo dei colori. I colori dell’arte. I colori della gente, della pelle, dei capelli, dei vestiti, della propria nazione. I colori delle bandiere del mondo. In un mondo a rovescio, come vuole l’artista Giacometti, che evidenzia solo i tratti della gente, tratti che diventano comuni nella loro singolarità. Colori che diventano negativi. Un mondo a rovescio. Un punto di vista dove People è chiunque bello, brutto, vecchio o bambino.People è il mondo. E il mondo fa arte.

  45. MANUELGIACOMETTI scrive:

    L’associazione Colors presenta un’esposizione collettiva di circa 40 artisti contemporanei al centro culturale De André di Marcon (Ve). Tecniche, stili, soggetti, colori, dimensioni, tutti insieme senza distinzione e senza un tema per dare spazio alla libertà di espressione. sabato 30 marzo 2013, ingresso gratuito.

  46. bruno gripari scrive:

    presso PantoTextileArt, Treviso, galleria della dogana, fino al 3 marzo, dal titolo ‘”Tibet: trame segrete“; stendardi, lacche e calligrafie dall’Asia Centrale e dal Tetto del Mondo

  47. Alessandro Gimelli scrive:

    Nazionali senza filtro – Mostra fotografica di Alessandro Gimelli che mette in cornice, dando loro una rilevanza diversa, in un contesto artistico, 12 aspetti della nostra quotidianità che la gente accetta senza batter ciglio, che non vede più, non vuol vedere o fa solo finta di non vedere per non porsi il problema di dover protestare. 12 scatti che mettono in mostra e cercano di far riflettere sul torpore intellettuale e sociale in cui siamo inesorabilmente caduti. All’OVERPASS workshop gallery di via Richeri 33 a Loano (SV) fino al 30 marzo 2013.

  48. Sergio Gotti scrive:

    Sergio Gotti espone “Lirici Congegni scenografici” – ROMA – UNIVERSITA’ PONTIFICIA del “SERAPHICUM” Via del Serafico, 1 – dal 25 gennaio al 7 febbraio 2013. La Mostra Personale di Sergio Gotti, il maestro che ha incentrato la sua attenzione al “passare del tempo delle macchine in contrapposizione a quello dell’uomo”. I suoi fantasmatici congegni offrono tematiche tanto desuete quanto originali e metaforiche accompagnate da un gesto pittorico meticoloso che rimanda a un dinamico pensiero di coinvolgenti suggestioni. Una ragguardevole presenza artistica maturata in oltre trent’anni di assidua e pervicace ricerca. Ingresso libero (9,30-19,30)

  49. San Marzano (Ta), Galleria d'Arte Mino Chetta scrive:

    Celeste D’Anna, ,due trofei alla biennale nazionale con premio giuria e premio critica Mondo colorato-Fiori nel mondo, rappresenta la positività, la gioia di vivere, la bellezza della natura e i colori dell’Universo. Galleria d’Arte Mino Chetta San Marzano (Ta)

  50. FRIGORIFERI MILANESI - Frigodiffusione - PEFURA. If You Can’t Swim scrive:

    Un’ imponente istallazione pittorica dell’artista franco-camerunense Pefura, a cura di Caterina Grimaldi, creata appositamente per gli spazi della Sala Cubo in cui sarà collocata. Una riflessione estetica sul ruolo della ripetizione nell’esistenza. Due enormi blocchi, realizzati assemblando 504 moduli di carta, corpo duro eppure senza peso, emblema di una periferia urbana ipertrofica, iperbolica e fuori scala. La mostra si concluderà il 17 febbraio con una performance durante la quale sarà l’artista stesso a smontare dal vivo la sua opera, sgretolandone la mole in presenza e con la partecipazione del pubblico, che potrà acquistarne delle parti contribuendo a disperderla nella città.
    Giovedì 07 Febbraio 2013 Domenica 17 Febbraio 2013 Sala Cubo – Frigoriferi Milanesi – via Piranesi 10 – Mi